A PROPOSITO DI ME

Federico e Godafoss, Islanda 2017
22310227_1913966521954687_50041323259618
Federico in Val D'Orcia, 2013

Classe 1972.

Di chiare origini bolognesi.

Emiliano di carattere, globalmente mondiale di mentalità, socievolmente pessimo.

Pessimo carattere a tal punto che la mia famiglia mi chiama Orso.

Prendo per la prima volta la macchina fotografica in mano all'età di 10 anni e da allora è stato subito amore. Non ne capivo molto perché non ho avuto un vero e proprio maestro, ho sempre studiato per conto mio. Fino al 2003 dove ho cominciato a studiare la fotografia digitale, dopo anni passati dietro la analogica.

Con quella macchinetta analogica, la mitica Olympus OM-10 ho girato il mondo e adesso riposa nel mio armadio.

Ho visto una buona parte del mondo con lei.

Ho visto gli Stati Uniti in sella ad una moto e  a un cavallo. 

Ho visto il Sud America, ho bevuto il mate in Argentina, mangiato le empanada in Cile , masticato foglie di coca in Bolivia, sempre a piedi con il mio zaino in spalla e l'inseparabile Camilla.

Ho visto la Fin du Mondo a Capo Horn.

Ho visto la Polinesia Francese sopra e sotto l'acqua.

Ho visto il Borneo con le sue scimmie e l'isola di Giava con i suoi colori.

Ho pasteggiato sulle tumultuose strade di Kuala Lumpur.

Ho visto l'Islanda nel freddo di un autunno nevoso e le isole Lofoten coperte di nubi e con la pioggia battente.

Ho conosciuto i popoli dell'Africa con i loro usi e il loro modo di commerciare.

Ho mangiato lo stinco di capra nelle viuzze antiche di Marrakesh.

Ho lavato le mie mani con il grasso di cammello.

Ho conosciuto gente.

Ho mangiato quello che la cucina locale proponeva ma avevo sempre con me un chilo di pasta italiana.

Ho visto popoli vivere sull'acqua e popoli vivere dentro l'acqua.

Ho visto persone che non ti guardavano neanche in faccia e ho visto persone che imparavano tutto di te, scrutando nella profondità dei tuoi occhi.

Ho viaggiato in Europa ma non ho mai visto Mosca e men che meno San Pietroburgo.

Ho guardato negli occhi persone, come Docente, che speravano gli insegnassi i più reconditi segreti della fotografia e il trucco per fare foto da premio Pulitzer.

Ho suonato la chitarra per una comunità di mormoni insegnando canti in italiano di origine cattolica ma senza dirlo a loro.

Ho portato fiero la penna d’aquila sul lato sinistro del mio fez.

Ho amato e odiato la vita.

Ho fumato chili e chili di tabacco.

Ho bevuto un mare di alcool aromatizzato.

Ho amato un sacco di donne ma una sola ha avuto il coraggio di rimanermi sempre al fianco e sono oramai 22 anni che mi sopporta......grazie Stefy.

Ho letto migliaia di libri e ascoltato milioni di canzoni e di musica.

Ho visto milioni di fotografie di tutti i tipi.

Ho toccato la terra e percepito il suo rumore.

Tutto questo l'ho messo nelle mie fotografie per raccontarlo a te.

 

Ho mille ringraziamenti da fare a 

  • Paolo Gualdi, fotografo e sceneggiatore

  • Gabriele Lorenzini, fotografo professionista di paesaggio e di viaggio

  • Filippo Moretti, fotografo professionista di paesaggio e di viaggio

  • a tutti coloro che ho incontrato sulla mia strada, che mi hanno fatto apprezzare sempre di piu la fotografia.

 

Buona Luce a tutti.

 

Lascia un commento qui sotto, in modo che posso imparare dai miei errori o crogiolarmi con le tue parole.
Grazie per la visita al mio sito.

Logo Ufficiale